Fuori dal comune

Questo progetto verte sulla riqualificazione di una terrazza molto ampia di un attico cittadino, in stato di degrado dettato dal passare del tempo, con il fine di sfruttare meglio gli spazi e renderla più funzionale alle necessità dei clienti. Si tratta di un intervento di restyling sulle finiture, cambiamenti di arredo e interventi di manutenzione. Come primo passo è stata sostituita l’intera pavimentazione con un gres porcellanato a effetto pietra, la cui varietà cromatica rende “morbida” la resa estetica. In abbinamento alla pavimentazione principale ci sono ulteriori finiture effetto legno per identificare delle zone specifiche. Ve ne sono tre distinte, ognuna con la sua particolarità e unicità: un’area rialzata che accoglie una vasca idromassaggio incassata parzialmente, una struttura bioclimatica che funge da filtro tra l’interno e l’esterno dell’alloggio e infine una superficie che ospita delle caratteristiche sedute ottenute rivestendo delle porzioni di fioriere con mattoni a vista. Queste aree sono quindi diverse in base alle funzioni che devono svolgere, sia attraverso le finiture sia attraverso la luce. Uscendo dall’alloggio per accedere alla terrazza si passa attraverso un cubo vetrato con una copertura a lamelle orientabili che filtrano la luce e permettono di regolare la ventilazione naturale per ottenere uno spazio più confortevole. Questo passaggio separa nettamente la terrazza in due parti: una è dedicata al relax e una a un uso più privato. La prima ospita la vasca idromassaggio con a fianco una panca sospesa in affaccio sul focolare esterno, la seconda è una zona conviviale e di ritrovo sotto un gazebo ligneo e intorno a un tavolo di legno. Tutte queste accortezze fanno sì che il living della zona esterna sia percepito come parte integrante dell’alloggio. All’interno di una struttura in alluminio vetrata sono presenti divani e poltrone che si possono relazionare con l’interno o con l’esterno, a fronte della panca sotto un importante ulivo. Oltre alle fioriere con mattoni a vista ne troviamo altre in rame, ad altezze e forme differenti per spezzare le linee continue orizzontali. Ogni spazio e ogni angolo sono composti da linee nette contrastate solo dal verde della vegetazione presente, creando un equilibrio stabile e piacevole. Il progetto del verde è stato molto importante perché completa il piano architettonico; la volontà infatti era quella di schermare totalmente la vista sull’esterno, in modo da impedire all’occhio di andare oltre e di vedere un contesto cittadino non particolarmente gradevole. Tutto ciò ha permesso di creare una sensazione di privacy e libertà totali. La nuova illuminazione, infine, non è invasiva e rimane di contorno, segnando i volumi e sottolineando il verde senza prevaricare, per creare un’atmosfera rilassante e accogliente.

Testo di Sara Renzoni
Foto di Vito Corvasce

Intervento: Progetto di riqualificazione e restyling di un terrazzo in attico privato
Luogo: Cavriago (RE)
Progetto architettonico: Ingrid Fontanili
Committente: Privato
Anno di redazione: 2017
Anno di realizzazione: 2017 - 2018
Imprese fornitrici: CDC Outliving, Corradi, Marazzi Group Srl, Azienda agricola Sgrò di Paolo & Roberto
Dati dimensionali: 190 mq (superficie)
Caratteristiche tecniche particolari: Rifacimento pavimentazione esterna con gres porcellanato, inserimento di struttura pergola bioclimatica e vasca idromassaggio, realizzazione elementi a seduta integrati nelle fioriere in mattoni, realizzazioni di fioriere in rame e progetto del verde
Focus sul prodotto: pergola bioclimatica Alba