Spiaggia

Il fruitore si immerge in un'atmosfera che risveglia i sensi. Forme, colori e sapori inediti
Delineare le nuove tendenze dello stabilimento balneare diventa inevitabilmente occasione per progettare da un lato una struttura che risponda sempre in qualche modo a dei ben precisi criteri architettonici ma dall’altro anche una vera e propria atmosfera che poi si dovrà respirare da quella stessa struttura. Si deve creare un rapporto uomo-ambiente così simbiotico da stimolare ogni senso, dalla vista al tatto fino ad arrivare all’olfatto in un’immersione armonica e piacevole. Sull’esempio delle onde del mare, le superfici si presentano curve mai fredde ma sempre accoglienti come sull’esempio della trasparenza dell’acqua le superfici sono trasparenti senza pensare ai materiali caldi come la luce del sole. Dal punto di vista distributivo si è cercato di valorizzare in particolare l’area lounge bar e l’area wellness, nuove frontiere del buon vivere. La struttura esterna, nell’ottica dell’archittetura de costruttivista, rievoca un po’ il Guggenheim Museum di Bilbao soprattutto nell’utilizzo del vetro strutturale che, pur essendo di grande impatto visivo, non rende mai l’ambiente freddo o ostile. Ogni singola area presenta una copertura in legno lamellare e strati di ETFE (Etilene TetrafluoroEtilene) sorretta da pilastrini d’acciaio. Queste coperture si distinguono per il loro pregevole impatto visivo, oltre che per la fluidità delle forme che rievocano proprio quelle onde del mare di cui abbiamo già parlato. Le stesse coperture sembrano quasi sospese nel vuoto dall’area wellness al campo sportivo. L’area lounge bar è caratterizzata da ambienti estremamente accoglienti; al piano terra alcune superfici vetrate verticali delimitano un confine quasi invisibile tra l’area raccolta e intima del bar e la più caotica della spiaggia. La struttura del bancone è traslucida mentre le mensole sono in vetro acidato sorrette da cavi, la pavimentazione è in gres porcellanato e il rivestimento della parete in pietra naturale. All’esterno alcune sedute in fibre naturali accolgono il cliente che si può rilassare all’aperto, di sera il relax è garantito anche attraverso delle avvolgenti lampade in carta e metallo. Il bar presenta un piano superiore a cui si accede attraverso una serie di gradini inseriti nella parete esterna, in vetro trasparente. Alcuni percorsi con pannelli in legno di larice conducono alla spiaggia dove troviamo sedute in fibra naturale e ombrelloni con struttura in legno a pianta quadrata. Nell’area wellness una grande vasca rivestita in gres porcellanato con finitura a mosaico; da un controsoffitto curvilineo sgorgano delle cascatelle artificiali creando una vera e propria oasi.

Testo di Barbara Piccolo