Lessico cosmopolita

 

Lessico cosmopolita

Una scala che diventa logo. Un innovativo volume in acciaio e vetro che svetta sull’edificato circostante. Segni forti che distinguono e identificano la nuova boutique multibrand Groppetti a San Paolo d’Argon, in provincia di Bergamo. La nuova immagine della boutique, ideata dagli architetti Sergio Mellina e Clara Corti di Milano, privilegia un linguaggio capace di trasmettere stile ed eleganza. Dinamismo e creatività espositiva. Da qui sono partiti i progettisti per disegnare uno spazio commerciale di oltre milletrecento metri quadrati distribuiti su più livelli ed organizzati in altrettanti reparti. Al centro della boutique un grande “vuoto” distribuisce verticalmente i flussi attraverso una scenografica e iconica scala in metallo nero che raccorda i quattro piani diversamente sfalsati. La grande copertura in vetro – segno forte percepibile anche dall’esterno – inonda durante il giorno gli ambienti interni di luce naturale, mentre di sera si trasforma in un grande lucernario che proietta la boutique all’esterno. In questi spazi non si tenta di guidare o indirizzare il cliente attraverso un itinerario preciso. Quello che somiglia ad un percorso espositivo museale invita il cliente a passeggiare con calma e ad apprezzare la vasta gamma di prodotti che vengono esposti in maniera creativa ovunque all’interno del negozio e nelle dieci grandi vetrine che ogni settimana propongono nuove interpretazioni dei trend di stagione. I materiali impiegati nella realizzazione dell’allestimento contribuiscono a definire una brand identity: vetro, acciaio, metallo verniciato nero, specchi fumè e bruniti, legno in essenze nobili africane e laccato bianco, pietra, ecopelle e tessuti. Un lessico globale e cosmopolita che fa sua la filosofia per cui l’eleganza deve essere diafana. L’estetica delle forme acquista potenza espressiva grazie agli accostamenti cromatici. Le nuances dai toni caldi delle pavimentazioni in pietra e dei legni naturali mitigano l’algida freddezza del metallo e del vetro delle armadiature, definendo di volta in volta spazi sempre accoglienti e funzionali. Gli espositori sfruttano al massimo le superfici verticali per esporre gli abiti appesi esaltando e valorizzando ogni singolo pezzo. Barre in acciaio inox lucido scendono dal soffitto per accogliere capi appesi mentre panche in legno laccato bianco ospitano scarpe e accessori a terra. I camerini di prova sono collocati all’interno di box a tutta altezza completamente ricoperti da specchi e disegnati esclusivamente dalla geometria dei tagli delle porte e dalle nicchie espositive ricavate in questi volumi. Nei quattro livelli non mancano gruppi di pouf in pelle bianca che, oltre ad offrire un po’ di comodità, interrompono la monocromia dell’arredamento. Elemento caratterizzante del progetto è lo studio dei controsoffitti e degli apparecchi illuminanti: fari montati su binari mobili ed incassati nel controsoffitto consentono una notevole flessibilità d’utilizzazione conferendo al contempo un disegno al controsoffitto, che risulta così solcato parallelamente all’affaccio e per tutta la profondità del negozio. Apparecchi alogeni puntuali disegnano invece un reticolo regolatore sul controsoffitto e s’infittiscono in corrispondenza delle vetrine. Ulteriori punti luce sono stati inseriti all’interno delle nicchie, ricavate all’interno dei box rivestiti di specchi, e degli arredi fissi e mobili, alle spalle degli espositori verticali o all’interno delle armadiature.

Testo di Alessandro Beato

SCHEDA TECNICA

Intervento: realizzazione negozio multibrand, abbigliamento ambiente lusso
Luogo: San Paolo D’Argon (BG)
Progettisti: Sergio Mellina, Clara Corti
Collaboratori: team interno per la fase analitica, esecutiva e per le realizzazioni
Committente: Groppetti snc
Anno di redazione: aprile 2008
Anno di realizzazione: dicembre 2008
Dati dimensionali: mq 1300 divisi in 4 reparti

Rivenditore di riferimento per I Conci: Peduzzi Spa