Un occhio sul mare

Agili strutture in acciaio danno vita a un sistema facilmente ripetibile e modulare in un ottica tutta tridimensionale
Lo stabilimento balneare si caratterizza per un profilo a forma di lettera C che si inserisce e scorre sulla continuità della spiaggia dividendo allo stesso tempo l’area destinata allo stabilimento balneare dalla sabbia stessa. Ciò che ne viene è un sistema articolato all’interno del quale ciascun volume assume come l’aspetto di un punto di vista strategico verso il mare caratterizzandosi per la molteplicità di sensazioni che si possono provare a seconda dell’orario della giornata nel quale si osserva l’orizzonte. Se il contesto ambientale rievoca continuamente forma morbide e sinuose a partire dalle onde del mare fino ad arrivare alla dinamicità della sabbia, al contrario i volumi costruiti sono netti e le forme assolutamente rigorose. Le strutture sono costituite da acciaio e pannelli (in formica compatta) debitamente assemblati che consentono la realizzazione di una struttura tridimensionale. Proprio questa struttura consente di essere non solo facilmente standardizzata ma anche modulabile in modo da ottimizzare al meglio costi e lavorazione. Infine il sistema proposto rispecchia le norme di eco-compatibilità coerente alle regole di sostenibilità e rispetto ambientale. Lo stabilimento sembra poter cambiare repentinamente non solo grazie alla modularità e flessibilità dei volumi ma anche grazie alla presenza di immagini adesive o stampabili poste sulle superfici esterne e interne; tale trasformabilità fa sì che si realizzi uno spazio perfettamente adattabile a diversi utilizzi e destinazioni dove si trovano contemporaneamente aree diversificate da quella wellness a quella destinata alle cabine per arrivare all’area bar, alla zona living e a quella dedicata allo sport. Lo stabilimento viene ad assumere un’immagine di estrema semplicità nello spirito di una progettazione contemporanea che mette al centro la trasparenza, la funzionalità e il rigore. Nel progetto vengono previsti due tipi di illuminazione: il primo circoscrive nella parte basamentale di attacco a terra ciascun volume dello stabilimento balneare, con una illuminazione di tipo continuo; il secondo predisposto interamente nella pensilina principale e negli sbalzi dei singoli volumi, propone un’illuminazione di tipo puntuale. Come si è già detto tutti gli elementi dello stabilimento sono standardizzabili e quindi in linea con le norme europee; una piattaforma in legno fa da base all’intera spiaggia e si confronta con l’orizzonte marino in un confronto dove ogni componente esprime il proprio linguaggio senza offuscare quello dell’altra, da qui artificio e natura si conciliano.

Testo di Barbara Piccolo