Giardini in spiaggia

Uno spazio dinamico per vivere la spiaggia in tutte le sue declinazioni dall'abbronzatura di giorno all'happy hour serale
Alla vista del progetto ci si può chiedere se ci si stia trovando di fronte a una spiaggia-stabilimento balneare o in mezzo a un giardino in grado di conciliare le diverse specie arboree. Tutta l’organizzazione dello stabilimento si dispiega nella parte centrale, quasi a ridosso della strada lasciando alla battigia e al mare assoluta libertà di utilizzo. Ciò che ne viene è un linguaggio progettuale nuovo in grado di dar vita alla completa trasformazione degli spazi pur mantenendone la funzionalità. In primo luogo la parte destinata agli ombrelloni viene pensata in maniera flessibile, l’ombrellone e la sdraio vengono posizionate solo nel momento di reale utilizzo permettendo, nei giorni di minor afflusso, un maggiore spazio a chi sosta in spiaggia. Le cabine sono più piccole ma vengono sostituite in parte da armadietti portavalori. La zona docce viene arricchita da una piccola piscina idromassaggio, la rete che di giorno delimita l’area sportiva, di sera diventa base per grandi teli bianchi per videoproiezioni di vario genere. Il bancone multifunzione, posizionato sul lato ovest del recinto, dispone di un secondo punto bar, una postazione musicale e delle pedane rialzate per il fitness. Il giardino aromi e sapori è caratterizzato da “tasselli” di campagna che dalla pista ciclabile avanzano verso la spiaggia. Si tratta di rettangoli di terra delimitati da tavole di legno, in cui vengono pensati ulivi e alberi da fico; ortaggi come zucchine e melanzane; lavanda, camomilla, rosmarino, basilico ecc. Il giardino esotico comprende piante grasse, palme, ibischi, bouganville, papiro, yucche, ecc. Il giardino artificiale consiste in fiori galleggianti sagomati in polietilene i cui petali, estraibili come in una sorta di puzzle 3d, fungono da comodi lettini per rilassarsi in acqua. Come materiali vengono utilizzati la pietra calcarea Creme Algerie, dell’azienda 14Ora Italiana per tutta la pavimentazione della fascia centrale, della zona bancone e di quella ristorante mentre per i rivestimenti di bagno e cucina viene utilizzato il gres porcellanato Savany della Edilcuoghi. Per la pavimentazione esterna restante si è scelto il Modulo Exter color rovere della Kronos. Nelle pareti doccia e nella piscina idromassaggio viene utilizzato il mosaico Aquileia dai toni azzurri e beige.

Testo di Barbara Piccolo