Mediterraneo da scoprire

Una spiaggia pensata come una sorta di "melting pot" dove i tetti piani tipici del sud d'italia si sposano ai colori delle città greche
Come di rientro da un lungo viaggio attraverso le coste del Mediterraneo, il progetto prende forma dagli appunti posti sul taccuino del viaggiatore, dalle sensazioni percepite, dai paesaggi assaporati, prende avvio un’idea di spiaggia che possa diventare contenitore di tutte queste terre. I tetti piani tipiche del sud d’Italia, si sposano ai colori delle città greche o alle sedute basse dei paesi arabi. Una sorta di melting pot. Il progetto viene pensato su due assi principali uno nord-sud e uno est-ovest dividendo così la pianta in quattro aree fondamentali. L’accesso già esistente assume dunque una triplice funzione; collegamento tra il percorso pedonale/ciclabile e lo stabilimento balneare, come accesso all’arenile e come accesso secondario al bar-reception. Tale scelta consente di suddividere al meglio le aree di pertinenza anche attraverso l’uso di materiali diversi della pensiline, il legno in listelli o piastrelle in pietra. Il primo volume che si incontra è in calcestruzzo armato intonacato, acciaio e legno e suddiviso in una zona bar-reception, una cucina e un’area ristoro utenti; lo stesso volume prevede due coperture una in cemento e una in grigliato di legno a doppia orditura con travi parallele e con una membrana in plastica leggera ma al contempo resistente. La finitura in resina rossa del volume unita al calore del legno permette di dare all’area una dimensione di accoglienza dove rilassarsi e godere di un pasto leggero. Un brise soleil opera come riparo dai raggi del sole ma anche come chiusura di sicurezza per la notte. La superficie di copertura creata dal brise soleil crea continuità spaziale con la zona di bar prospiciente dotata di una lunga panca morbida e divanetti bassi. La cucina gode di una funzionalità dispiegata su due pareti. Arredamenti sobri e comodi caratterizzano l’area dedicata al relax con comodi cuscinoni e un’atmosfera tipicamente mediterranea. La spa è caratterizzata da un volume di 30 mq, costituito da una muratura bassa, con una soffittatura aperta nel centro e chiusa con tende di tessuto, con una pavimentazione in legno più scuro; al suo interno troviamo una minipiscina idromassaggio e una vasca in cemento armato. La spa si affaccia verso la collina costituendo un vero e proprio riparo dalla ferrovia. Tra il prospetto della spa e quello del bar si trova un’ulteriore area riservata a un bar più discreto. Nella direzione opposta si trova la zona fitness dalla quale parte la zona servizi e docce. L’area destinata alla sabbia si vedrà servita da una serie di “corridoi” che portano in varie direzioni in modo da facilitare la mobilità dei fruitori ai vari servizi che lo stabilimento balneare offre.

Testo di Barbara Piccolo