I racconti del cottage

Il progetto nasce dalla volontà della coppia di proprietari di avere una casa nella campagna marchigiana semplice, accogliente, funzionale e confortevole; dove trascorrere periodi di vacanze, lontano dalla città, dove all’occorrenza ospitare figli e amici. Da qui si sviluppa un progetto, più inteso come condivisione di un percorso e di obiettivi, che ha prodotto una stretta collaborazione tra le figure dei proprietari, della interior design e del progettista. L’idea progettuale è stata quella di mantenere le caratteristiche tipologiche dell’involucro esterno e di valorizzare, senza negarli, anche gli interventi fatti precedentemente all’acquisto, come i travetti rep del primo piano, che ormai rappresentavano uno storico della casa anche se non in linea con il rigore di un intervento conservativo. L’ adeguamento delle finestrature, degli impianti e delle finiture vanno a soddisfare le nuove esigenze distributive dei proprietari. E’ stato mantenuto uno stile sobrio e campagnolo, pur avendo dotato la villa di impianti tecnologici per la fruizione e gestione della casa. Gli arredi sono parte integrante delle scelte effettuate e raccontano, con il loro stile, il carattere della proprietaria. E’ così che la casa diventa di volta in volta rifugio, spazio partecipato , galleria d’arte, luogo di incontro. Al piano terra è stato realizzato un pavimento in pastina di cemento dai toni sabbia chiaro, utilizzato anche per la pavimentazione esterna alla casa, mentre al primo si sono utilizzati tavoloni chiodati. Di uno stesso colore magnolia, sono stati realizzati tutti gli infissi sia interni che esterni come pure gli sportelloni inseriti in cornici che riquadrano la finestra tono su tono. Per le pareti sono stati utilizzati anche toni diversi a contrasto per caratterizzare diversi ambienti. Le camere sono state tinteggiate utilizzando colori chiari sulle tonalità del rosa, glicine, grigio e fucsia. Il sofftto della cucina è in legno di tipo fiume, lasciato naturale, mentre nel resto del piano terra sono state valorizzate le travette rep in cemento grazie ad una tinteggiatura a contrasto. Il pavimento è in tavolato di legno maschiettato sbiancato, solo all’interno del box doccia è stato realizzato un pavimento in mosaico dai colori accesi color ciclamino, mentre le pareti sono state trattate con un tonachino cerato dello stesso colore. La corte, ad eccezione dell’ingresso carrabile, è stata lasciata con manto erboso, così da rendere totalmente versatile l’utilizzo degli spazi esterni. Sul retro della casa è stata realizzata una piscina dalla forma allungata, a filo acqua. A lato di quest’ultima è stato recentemente ristrutturato un fienile con copertura in legno, utilizzato per i momenti di riflessione alla vista del mare Adriatico.


Foto di Vito Corvasce

Intervento: Villa Roncitelli
Luogo: località Roncitelli di Senigallia (AN)
Progettisti: Santarelli&Partners
Collaboratori: Giovanna Tarlazzi
Committente: Cristina Francucci e Stefano Quadrelli
Anno di redazione: 2006
Anno di realizzazione: 2007
Costo: euro 600.000,00
Imprese esecutrici: LEONELLO SABBATINI impresa edile, GIUSEPPE SATURNI (impianti elettrico), LEONELLO PANICONI (impianto idro-termico)
Imprese fornitrici: CORA’ DOMENICO &FILGI SPA (legnami), Falegnameria R.B. SNC (infissi), NUOVA COMES (pavimenti, rivestimenti, arredo bagno)
Dati dimensionali: villa 410,00 mq, verde 2100,00 mq, piscina 45,00 mq, annesso 81,00 mq
Caratteristiche tecniche particolari: struttura in muratura e legno