Tradizionale ma tecnologico

Area Beach, area wellness e area food, queste le tre zone che prendono forma all’interno di uno stabilimento balneare ponte tra sperimentazione ed eleganza. Il progetto prende vita dalla volontà di conciliare aspetti tradizionali della progettazione con aspetti assolutamente tecnologici e innovativi. Da qui la scelta di mantenere colori estremamente sobri come quelli proposti dalla linea Home Base con colori più netti e audaci. La spiaggia vera e propria si dispiega poi nell’area benessere e in quella dedicata al Food e caratterizzata da una pensilina prospiciente su sedie e tavoli. Accanto alle tre zone un divertente campo da beach per chi desidera muoversi un po’ e dedicarsi allo sport. Il colore accompagna la diversa declinazione degli ambienti; mentre nell’area wellness troviamo colori dall’aspetto più artificiale come il nero e il cromo, nell’area Food e nell’area spiaggia, i colori sono più naturali nell’ottica di una chiara evocazione dei toni sobri proposti dalla natura. Il lounge bar presenta una maggiore monocromia volendo arrivare a proporre una dimensione fluida, accogliente e omogenea, solo i cuscini e il divano da tre posti sono in tessuto di colore bianco. L’arredo di solito piuttosto semplice e informale degli stabilimenti balneari si trasforma in un arredo attento caratterizzato da complementi ricercati e da materiali innovativi, non ultima la fibra intrecciata di rattan o midollino, le linee sono nette e discrete. L’apertura notturna del lounge bar richiede anche uno studio attento dell’illuminazione che si declina in lampade a terra in acciaio e nylon bianco all’esterno che danno vita a una delicata luce soffusa e in lampade da parete in vetro e metallo all’interno. La luce è prevista anche per le cabine e i bagni con lampade a parete in color acciaio che producono luce diretta rivolta verso l’alto. Nell’area wellness la stessa illuminazione a parete si affianca a una lampada a pavimento che enfatizza l’area living. La ceramica utilizzata per il bagno riporta lo stabilimento alla tradizionalità dei rivestimenti nell’ottica di un equilibrio stabile tra innovazione e classicità. Per i pavimenti il gres porcellanato si unisce al parquet in listelli di legno.

Testo di Viola Guerra